BAMBINI E GIOCATTOLI: “Mamma mi compri??”

Al giorno d’oggi noi mamme, dopo il periodo di astensione per maternità, siamo costrette a tornare al lavoro quanto prima per mantenere la famiglia, perché ovviamente con un solo stipendio sarebbe dura. Nel momento del rientro al lavoro, anche io, ho sentito una specie di rimorso e senso di abbandono verso mia figlia.

???????????????????????????????

 

Ed inconsciamente questo senso di frustrazione si ripropone quando,per esempio, ci rechiamo in qualche negozio per fare la spesa e nostro figlio ci urla: “mamma mi compri questo gioco!”

E come va a finire? Che ci lasciamo convincere e glielo regaliamo.

Spesso noi madri lavoratrici cerchiamo di farci perdonare la nostra assenza da nostro figlio con regalini anche costosi. Anche questo è un’aspetto del mondo in cui viviamo basato sul puro consumismo, trasferiamo sugli oggetti quel qualcosa che non riusciamo trasmettere ai nostri figli, non diamo loro un’adeguata attenzione o non vogliamo far capire loro il vero senso del regalo.

Se invece quel regalo, anche se di poco valore, fosse accompagnato da un gesto affettuoso che non si esaurisce nel mero acquisto ma in uno scambio di emozioni, allora sì che avremo insegnato un vero valore ai nostri bambini.

???????????????????????????????

 

Quell’oggetto non sarà più una cosa materiale ma il simbolo del mio pensiero per te, del mio amore, a quel punto se avremo agito in questo modo, nostro figlio non ci chiederà il tal gioco ma bensì “mamma cosa mi hai portato?” facendoci capire che per lui ormai la cosa importante è il nostro pensiero costante a lui. E se anche nostro figlio ci correrà incontro con un disegno o uno scarabocchio avrà capito che si può dare e non solo ricevere, dire grazie e capire l’importanza della gratitudine, uscire dall’egocentrismo e avere una posizione attiva verso gli altri.

Per questo vi chiedo:   se abbiamo la possibilità di accorgerci che non è necessario buttare tanti soldi in costosi regali fermatevi un attimo a pensare come siamo fortunati noi che nonostante questa crisi che ci ha colpito abbiamo ancora di che mangiare e godere della vita e pensiamo a chi invece non ha nemmeno quello! Fate un dono  voi stessi e donate anche solo un piccolo importo alla fondazione Aiutare i Bambini!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...